Pharma_27giugno
FinanzaeDiritto sui social network
25 Giugno 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




LA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SENTENZIA.

23 Aprile 2012 - Autore: mariagrazia mazzaraco
  La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 30199 datata 30 dicembre 2011, si è pronunciata nel senso di non divisione della casa coniugale tra gli ex coniugi qualora si accertasse essere una possibile causa di pregiudizio per la serenità dei figli. La suddivisione dell’immobile in due unità abitative, non solo ne modifica la struttura logistica ma...

Contenuto non visibile


Per leggere l'intero articolo devi essere un utente registrato.
Clicca qui per registrarti gratis adesso. oppure compila il form qui sotto per loggarti

Login








            

Altri articoli scritti da mariagrazia mazzaraco

Ultimi commenti degli utenti

Mi dispiace dottoressa; le Sentenze della Cassazione in materia di seprazioni non suscitano "iteresse" come lei ha scritto nell'articolo ma inaccettabile discriminazione a seconda del sesso del ricorrente. Se un uomo Ŕ disoccupato non ha alcun diritto al mantenimento, se una donna lavora ha diritto "a mantenere l'agiatezza avuta in costanza di matrimonio" . In Italia siamo alla vera e propria discriminazione sessuale dal punto di vista giurisprudenziale che colpisce sempre e comunque l'uomo, in quanto tale. E' una situazione di disparitÓ inaccettabile. Alla faccia del "La Legge Ŕ uguale per tutti". Vergogna tutta italiana. Poi si parla di paritÓ e di discriminazioni a danno delle femmine. Alla faccia !!

29 Gennaio 2013 ore 10:32:33 - Tex








cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting