cfsrating
FinanzaeDiritto sui social network
18 Novembre 2017  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




La rivalutazione delle polizze vita: le gestioni separate

5 Giugno 2009 - Autore: Dott. Claudio Li Gotti - Consulenza assicurativa e finanziaria


<p>L'assicurazione per <strong>il caso di vita </strong>&egrave; rivolta a garantire al beneficiario un capitale o una rendita al termine del contratto. Dunque, essa consiste in un risparmio sistematico, con somme versate periodicamente (o in unica soluzione) alla compagnia di assicurazione al fine di crearsi un capitale o una pensione ad una certa scadenza. Accanto a...

Contenuto non visibile


Per leggere l'intero articolo devi essere un utente registrato.
Clicca qui per registrarti gratis adesso. oppure compila il form qui sotto per loggarti

Login









            

Altri articoli scritti da Dott. Claudio Li Gotti - Consulenza assicurativa e finanziaria

Ultimi commenti degli utenti

Buongiorno, prendo spunto da questa Sua osservazione "Le compagnie, inoltre, prevedono normalmente tra le condizioni contrattuali un tasso di rendimento minimo garantito, detto tasso tecnico (attualmente si attesta intorno al 2%); in questo caso il tasso di retrocessione riconosciuto agli assicurati depurato del tasso tecnico contrattuale" Il discorso va bene per il periodo in cui si pagano i premi. Ma da quando si inizia a parcepire la rendita la questione del tasso tasso si dovrebbe esaurire e prendere l'80 % (o quello stabilito) della rivalutazione del fondo senza la decurtazione del tasso tecnico. Giusto? Attendo una cortese risposta. Grazie (e-mail car.boni@virgilio.it)

20 Agosto 2010 ore 11:29:07 - Car.Boni





cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting