bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
20 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




LA PROFESSIONALITA' DELL'AUTOTRASPORTATORE

21 Gennaio 2011 - Autore: mariagrazia mazzaraco
Il Decreto Legge "Mille Proroghe" n. 194 del 30 dicembre 2009 convenrtito dal Parlamento con la Legge n. 25 del 26 febbraio 2010 reca la proroga dei termini previsti per le disposizioni legislative. Si allude, nel caso specifico, all'art. 5, 7° co. quinquies inerente il settore dell'autotrasporto dove i termini perentori utili per la dimostrazione del possesso dei requisiti di accesso alla professione di autotrasportatore sono prorogati al 4 dicembre 2011. Il termine indicato è perentorio, appunto, per l'applicazione pedissequa del Regolamento Europeo e del Consiglio n. 1071/2009/CE anche in termini di rilascio delle licenze comunitarie a favore delle imprese che svolgono attività a mezzo veicoli leggeri o al di sotto di 3,5 tonnellate. L'obiettivo che il Regolamento Europeo si prefigge di realizzare è la regolamentazione e la razionalizzazione del mercato interno dei trasporti stradali, una concorrenza equa, una migliore qualità del servizio, una migliore sicurezza stradale per offrire ai clienti ed all'economia in genrale un servizio più qualificato, nonchè il raggiungimento di una professionalità dei trasportatori su strada. Sono richiesti ai "gestori dei trasporti" come il Regolamento li qualifica una, seppure minima, disponiblità finanziaria per avviare correttamente ed efficacemente la gestione di trasporti stradali ed una qualificazione professionale per assicurare omogeneità ed efficienza socioeconomica del settore dei trasporti su strada. Il Regolamento prevede in tutti gli Stati Membri l'istituzione di centri appositi per esami per formare autotrasportatori nazionali ed internazionali. Ad ogni singolo Stato Membro è demandato il compito di verificare il possesso dei requisiti richiesti alle imprese di autotrasporto e di denunciare il tutto alle autorità competenti che potranno, se sussistono i presupposti, sospendere o revocare le autorizzazioni. E' stabilito all'ar. 5 del Regolamento in essere che gli autotrasportatori professionalmente idonei, siano identificati presso le autorità competenti, siano residenti in uno Stato Membro, non abbiano riportato condanne di natura penale per reati gravi, sanzioni per gravi infrazioni in particolare alla normativa comunitaria in materia di trasporti su strada, che gestiscano effettivamente e continuativamente le attività di trasporto delle imprese di trasporto su strada. Dott.ssa MAZZARACO Mariagrazia


            

Altri articoli scritti da mariagrazia mazzaraco

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting