bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
23 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




La collaborazione occasionale. Le fonti normative e le principali caretteristiche dei rapporti di collaborazione occasionale

23 Gennaio 2009 - Autore: Redazione

Viene definita come l'attività lavorativa caratterizzata dall'assensa di abitualità, professionalità, continuità e coordinazione.

E' la forma più semplice e non presenta particolari vincoli formali. Tra le caratteristiche:

- assenza di vincoli di subordinazione

- carattere saltuario ed episodico della prestazione

- si differenzia da rapporti di co.co.co (ex legge 30/2003) da queste qualità: soglia temporale massima di 30 giorni (stesso anno solare e stesso committente), compenso complessivo non oltre 5 mila euro all'anno solare

- l'attività è di supporto momentaneo per gli obiettivi del committente




            

Ultimi commenti degli utenti

Salve, volevo sapere se la collaborazione occasionale, è possibile con più committenti. grazie

25 Dicembre 2009 ore 13:28:53 - billo primo

Buongiorno, Vorrei sapere quali sono i termini per poter RECEDERE da un contratto di prestazione occasionale. Grazie

31 Marzo 2010 ore 11:11:06 - Marianna Lopis







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting