bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
19 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Intervista esclusiva a Giordano Fatali, Presidente di HRCommunity Academy

15 Marzo 2011 - Autore: Redazione


Presidente HRCommunity, il Network dei Direttori del Personale con più di 260 tra le più grandi e prestigiose aziende italiane e multinazionali.
Già Direttore del Personale ed HR Manager di Todini Costruzioni Generali, TAV-Gruppo Ferrovie dello Stato e Gruppo Buffetti, nonché Business Consulting Manager in importanti realtà del settore tra cui Mercuri Urval, Arthur Andersen Mba e Coopers & Lybrand.
Nella sua ventennale esperienza si è sempre occupato di Mercato del Lavoro, sia come analisi delle dinamiche occupazionali in atto nel nostro Paese, sia dal punto vista politico-istituzionale ponendosi come interlocutore privilegiato con i più importanti esponenti tra cui Roberto Maroni, Cesare Damiano, Maurizio Sacconi, Emma Marcegaglia, Tiziano Treu, Pietro Ichino, Luca Cordero di Montezemolo e altri.

Ha condotto rubriche televisive sul tema come ad esempio Avanti c’è Posto (Studio Aperto) ed è stato spesso ospite in qualità di esperto del Mercato del Lavoro in diversi programmi come ad esempio Ballarò (Rai3), TG3 Linea Notte, Unomattina (Rai1), L’Intervista di Maria Latella (SKY) ed all’interno di emittenti televisive di primo piano quali Class CNBC, Rete4, ed altre. Attualmente conduce su Sky TG24 la rubrica settimanale Cerco Lavoro e ha lavorato per due anni al programma televisivo di LA7 Il contratto-Gente di talento, dove svolgerà il ruolo di esperto di riferimento del mercato del lavoro e del mondo aziendale.

Ha pubblicato molti articoli e interviste sulle più importanti testate giornalistiche italiane, tra cui: IlSole24Ore, Il Corriere della Sera, Il Mondo, Panorama, ItaliaOggi, Economy, etc.
Sempre relativamente alla carta stampata è autore di 3 libri di ambito manageriale editi da Franco Angeli, di cui uno specificamente dedicato alle dinamiche occupazionali dal titolo “Il Mercato del Lavoro in Italia”.
Relativamente ad alcune delle più importanti ricerche dell’Ufficio Studi HRC e rispetto al suo ruolo di esperto del Mercato del Lavoro a Giordano Fatali negli ultimi due anni sono state dedicate 3 copertine su Economy e 2 copertine su Panorama.


Lei è Presidente di HRCommunity, Business Community nata da un gruppo di HR Director e Amministratori Delegati. Come è nata l’idea di crearla e quali obiettivi si prefigge?

20 anni fa ho dovuto “scavare” il mio percorso professionale palmo a palmo, facendomi largo a modo mio per fare di un sogno una realtà. Tutto questo è accaduto perché allora mancavano adeguati strumenti che sostenessero una presa di coscienza professionale di coloro che erano alla ricerca di un lavoro. Oggi, anche a motivo della congiuntura difficile che ci è toccata in sorte, dobbiamo tutti affrontare una situazione che somiglia un po’ a quella passata. Per questo motivo, diventa imperativo farsi portatori di una prospettiva di miglioramento reale. Andando a contrastare l’incertezza che danneggia i job seekers con risposte precise alle loro domande. Proprio quello che abbiamo fatto noi creando, nell’ormai lontano 2005, HRCommunity Academy. Un Network, questo, nato da Direttori del Personale ed Amministratori Delegati delle più grandi aziende presenti nel nostro Paese. E che ha a disposizione qualcosa su cui pochi altri possono contare: il punto di vista degli “addetti al Lavoro”, dei “decisori”, degli esperti, di chi insomma il Lavoro lo fa, giorno per giorno. HRCommunity rappresenta la possibilità concreta di dare più ascolto, respiro e senso di appartenenza alle esigenze che il mondo HR da tempo avanzava. Ad oggi, è una Community che seguita anche a perseguire la mission di conferire ancora più spazio e visibilità ad un campo, quello delle Risorse Umane, che per troppo tempo è stato relegato in secondo piano.
    

HRCommunity organizza periodicamente eventi orientati allo scambio di idee, il networking e il knowledge sharing... quali tra questi sono maggiormente rappresentativi?

Non stilerei un elenco di rappresentatività tra le tipologie di evento messe in atto dalla Community. Soprattutto perché, a vario titolo, si tratta di declinazioni differenti per finalità, contesto, svolgimento. L’unico reale denominatore in comune è anche il più importante dei valori aggiunti: la base da cui gli eventi HRC promanano, ovvero il Network. Una Community nel vero senso della parola, in quanto composta ed animata da protagonisti del mondo dell’HR che si riuniscono seguendo l’impulso di un’appartenenza comune, di una comunità di destino, se vogliamo ricorrere ad un’immagine mutuata dalla sociologia.


Lo scorso 1 Dicembre 2010 presso l’Auditorium di Via Veneto a Roma avete organizzato un convegno dal titolo “HRC incontra le istituzioni”. Tra i temi trattati, gli ammortizzatori sociali, la precarietà, la flessibilità e la formazione... quali scenari sono emersi e quali prospettive per il futuro?

Il convegno “HRC incontra le Istituzioni”, tenutosi alla presenza di una nutrita platea di Amministratori Delegati, Direttori Risorse Umane ed HR Manager ha certo rappresentato un momento assolutamente importante. Anzitutto, per portare avanti un confronto autentico su tematiche strategiche per le politiche sociali e del Lavoro del nostro Paese. Avvalendosi poi di un panel particolarmente autorevole di relatori provenienti dal mondo istituzionale, sindacale, industriale, aziendale e legale, è riuscito a dar vita ad un dibattito animato e profondo che ha potuto offrire importanti spunti di riflessione a tutti i presenti in sala. Che si sia trattato del focus posto sulla necessità di una riforma e di un adeguamento degli ammortizzatori sociali o delle difficoltà di reperimento di personale acclarate per centinaia di migliaia di posti di lavoro; della necessità di ripensare culturalmente l’ormai obsoleta logica del posto fisso “garantito a vita” o della volontà di mirare a forme attive di sviluppo e di aggiornamento professionale; credo che il monito più illuminato e rappresentativo sia stato offerto dall’intervento del Ministro del Lavoro Maurizio Sacconi.

Un intervento, il suo, che ha voluto sottolineare come sia assolutamente imperativo recuperare, attraverso una maggiore connessione di mondo accademico e lavorativo in termini di formazione, uno spazio importante di sviluppo per tutto il Sistema Paese.


Continua nella Guida Lavoro e Master 2011-2012

Per maggiori informazioni contattare info@finanzaediritto.it

Per visionare la Guida Lavoro e Master edizione 2010-2011
http://www.finanzaediritto.it/prodotti/guida-lavoro-e-master-2010-2011_vers-305.html 


 




            

Per essere sempre aggiornati su interviste e articoli di Fatali, Giordano iscriviti alla nostra newsletter


Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting