FinanzaeDiritto sui social network
22 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Intervista esclusiva a Gabriele Villa, Responsabile Investitori Privati del London Stock Exchange Group

11 Ottobre 2010 - Autore: Redazione


Gabriele Villa, laureato in Scienze Finanziarie alla Cattolica di Milano, Master in Corporate Finance alla SDA Bocconi di Milano e Master in Consulenza Finanziaria alla Cattolica di Milano, è attualmente responsabile Retail Brokers e Investitori Privati per tutti i mercati del London Stock Exchange Group.
Nel suo precedente incarico, presso Borsa Italiana, si è occupato della creazione e dello sviluppo del segmento STAR e dell’attività di IPO Origination per le aziende di media capitalizzazione.
Relatore presso numerosi corsi ed eventi dedicati al trading e all’investimento, è docente SIAT presso la sede di Milano e di Roma, presso il master internazionale in Finanza del Politecnico di Milano e per il master Private Bankers della business school “ESCP-EAP European School of Management”.
Autore di numerosi articoli finanziari su MF, Advisor, Hedge, T-Rooms, partecipa periodicamente alle trasmissioni finanziarie di CFN-Class e alla trsmissione “Questione di Soldi” di RadioRai1.


Incontriamo Gabriele Villa, responsabile Investitori Privati per i mercati azionari e derivati di Borsa Italiana e del London Stock Exchange. Come procede l’integrazione con la borsa londinese per il target retail?

Per prima cosa occorre precisare che gli investitori retail in Italia e in Inghilterra hanno caratteristiche abbastanza differenti gli uni dagli altri e le attività di Borsa Italiana e del London Stock Exchange rivolte a questa tipologia di clientela sono di conseguenza differenti e quindi non immediatamente “integrabili”. Tuttavia stiamo lavorando intensamente per cercare di esportare nel territorio inglese i punti di eccellenza del modello di trading online italiano, recependo a nostra volta in modo produttivo gli spunti che arrivano dall’Inghilterra.


Il 28 e 29 Ottobre avrà luogo, presso Borsa Italiana, la Trading Online Expo, incontro dedicato al mondo del trading e dell’investimento on-line. Di che cosa si tratta?

Come giustamente ha detto lei, la Trading Online Expo è il principale incontro italiano dedicato al mondo del trading e dell’investimento on-line ed è giunto alla ottava edizione, il che è la più concreta dimostrazione della bontà dell’iniziativa e del successo che continua a registrare tra il pubblico. Nello specifico, la TOL Expo è una fiera durante la quale tutti i principali operatori finanziari italiani retail (banche commerciali, intermediari online e società di private banking) presenteranno le ultime novità in materia di investimenti finanziari e organizzeranno corsi sui principali strumenti quotati, con il supporto sia di accademici che di operatori di mercato.

Per dare al lettore qualche numero, nella scorsa edizione hanno partecipato oltre 4.500 persone provenienti da tutte le regioni italiane e appartenenti ai più differenti settori economici, dall’imprenditore allo studente, dal dirigente al pensionato. Inoltre 50 tra espositori e supporters hanno organizzato oltre 80 corsi di formazione, oltre a quelli tenuti presso il proprio stand.

Un ulteriore elemento di interesse, soprattutto per coloro i quali hanno già dimestichezza con l’investimento in Borsa, segnalo che saranno presenti i più famosi trader italiani che spiegheranno ai partecipanti le tecniche operative da loro utilizzate quotidianamente, dando quindi qualche suggerimento operativo utile anche a chi si avvicina al mondo del trading per la prima volta. Da sottolineare il fatto che tutto ciò è assolutamente gratuito!
 

Quali sono i suoi obiettivi?

Il principale obiettivo della Trading Online Expo è quello di offrire ai partecipanti un panorama estremamente variegato di corsi gratuiti attraverso i quali aumentare la conoscenza degli strumenti quotati e – in senso lato e con molta ambizione – cercare di innalzare il livello di educazione finanziaria degli investitori privati. Inoltre vuole essere una vetrina importante per i broker online, che hanno così l’occasione di incontrare direttamente i propri clienti e proporre loro le novità di settore, nonché attrarre nuovi potenziali investitori. In aggiunta a ciò, la TOL Expo si sta dimostrando di anno in anno un evento interessante anche per gli intermediari esteri che vedono nel trader italiano un esempio di efficienza e professionalità. Questo ovviamente è un elemento di forte interesse anche per i mercati italiani che possono quindi beneficiare di un maggior livello di internazionalizzazione e – di conseguenza – una maggior concorrenza tra i broker a tutto vantaggio del cliente finale.


A chi si rivolge?

Si rivolge praticamente a tutti coloro i quali sono interessati al mondo dell’investimento e che hanno – o desiderano avere – parte del proprio capitale investito in strumenti finanziari, dai titoli di stato quali Bot, CCT, BTP alle azioni delle principali società italiane. Essendo il programma delle conferenze estremamente variegato e differenziato per livelli di difficoltà, chiunque può partecipare alla TOL Expo, sia lo studente che vuole approfondire la propria conoscenza del mercato finanziario che l’impiegato che vuole investire i propri risparmi. Questo evento è inoltre estremamente interessante per i professionisti del risparmio, promotori finanziari, private bankers, operatori di filiali bancarie, perché avranno l’opportunità di aggiornare le proprie conoscenze ed incontrare anche molti clienti.


Quali saranno i principali argomenti delle tavole rotonde organizzate nel corso dell’evento?

Dopo il successo della scorsa edizione, anche questo anno verranno organizzati importanti incontri su tematiche che tanto hanno interessato il pubblico: l’Etf Day, il Derivatives School, il convegno sul mercato obbligazionario e l’Equity Trading. Nella mattinata del giovedì l’Etf Day sarà dedicato agli interventi degli analisti di Borsa Italiana, traders professionisti ed esperti d’investimenti che attraverso varie sessioni di education analizzano il mercato degli Etf e degli Etc. Inoltre, gli emittenti si alterneranno nella presentazione delle caratteristiche peculiari di un prodotto specifico, senza finalità pubblicitaria, ma attraverso una vera propria spiegazione di come si compone un ETF e le sue modalità di investimento.

La Derivatives School, che si svolge il giovedì mattina, punta a sviluppare corsi teorici e pratici relativi agli strumenti derivati come opzioni e futures, partendo dai concetti base per arrivare ad approfondire le tematiche più complesse come la scelta della strategia migliore da utilizzare in base alle condizioni di mercato e l’utilizzo delle opzioni a lungo termine per la costruzione di un portafoglio protetto. Verrà inoltre presentata una nuova funzionalità di trading disponibile al pubblico retail.

Gli altri due convegni sono dedicati al mercato obbligazionario ed hanno la finalità di rendere gli investitori più consapevoli nelle loro scelte d’investimento nelle fasi di mercato molto volatile, imparando ad usare, da un lato, i titoli a reddito fisso e, dall’altro, i certificati per proteggere il capitale. Infine, la sessione del giovedì pomeriggio Equity Trading: si tratta di un appuntamento molto importante perché daremo modo sia al neofita che al trader esperto di confrontarsi con le caratteristiche del mercato azionario e le recenti novità che sono state introdotte da Borsa Italiana. In aggiunta, per la prima volta in Italia, sarà presente un trader algoritmico (trading automatico) che spiegherà ai presenti le logiche di investimento di questo particolare tipo di operatore.


Quest’anno, la TOL vedrà la partecipazione anche del mondo universitario. In che mondo essa offrirà il proprio contributo all’incontro?

Il mondo universitario segue la TOL Expo da ormai quattro anni grazie al coinvolgimento di professori ricercatori in molti seminari e conferenze. Ovviamente l’apporto degli accademici in termini di conoscenza della teoria finanziaria alla base dei prodotti negoziati in Borsa è fondamentale e contribuisce in modo sensibile alla qualità dei corsi che proponiamo. Anche per questo anno sono quindi previste delle presentazioni in cui docenti delle principali università italiane parleranno di azioni, obbligazioni e derivati.


Ci può illustrare i prossimi progetti di Borsa Italiana dedicati agli investitori privati?

Riassumere in poche parole le attività per questo tipo di clientela è abbastanza difficile, soprattutto perché i progetti in corso e quelli in programma sono numerosi ed importanti. Solo per citarne uno, nel corso delle prossime settimane verranno resi disponibili sul sito di Borsa alcuni corsi online – gratuiti – che descrivono i principali strumenti finanziari e le più comuni strategie di investimento. I relatori saranno i più famosi trader italiani che si sono gentilmente resi disponibili a fare educazione finanziaria al pubblico retail.


 




            

Per essere sempre aggiornati su interviste e articoli di Villa, Gabriele iscriviti alla nostra newsletter


Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting