corporatecounsel
FinanzaeDiritto sui social network
19 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Intervista esclusiva a Elena Motta, responsabile marketing di Directa S.I.M. S.p.A.

27 Aprile 2010 - Autore: Redazione


Elena Motta, laureata in Economia, lavora per Directa S.I.M. S.p.A. dal 1998 ricoprendo dapprima la qualifica di responsabile Help Desk e poi di responsabile Area Clienti e Marketing.


Lei è responsabile marketing di Directa e, in particolare, dal 1° marzo coordinatrice del progetto Universiadi del Trading lanciato da Directa. Una nuova iniziativa all’insegna della commistione tra didattica e pratica, formazione e mondo del lavoro. Com’è nata l’idea di questo progetto?

L’idea delle Universiadi del Trading si è materializzata durante uno scambio di opinioni tra il responsabile del nostro ufficio relazioni con le Banche e alcuni docenti della facoltà di economia di Ancona.


Qual è il suo scopo?

Nasce dal desiderio di consentire agli studenti, prevalentemente abituati a teoria e simulazioni, di entrare realmente in contatto con i mercati finanziari e con i meccanismi decisionali  di investimento.
Ci sono stati altri precursori o si tratta di un esperimento pilota nel suo campo?
I campionati di Trading, a partire dal noto Campionato Top Trader di borsa, sono  una realtà ormai consolidata, le Universiadi del trading, a quanto ci risulta, sono il primo campionato con denaro reale riservato agli universitari.


Qual è la filosofia Directa rispetto alla formazione degli operatori finanziari? Cosa rappresentano “Le Universiadi del Trading” all’interno dello stile formativo generale di Directa?

L’approccio di Directa è quello di fornire informazioni su mercati e strumenti finanziari e di offrire un modo pratico e poco costoso per avvicinarsi alla Borsa. In nessun modo riteniamo che la formazione debba dare consigli, tranne la prudenza, e debba incoraggiare ad operare.
Questa iniziativa si inquadra bene nella nostra politica perché permette a dei giovani di prendere contatto con le realtà dei mercati finanziari in maniera effettiva, e consente a noi di entrare in contatto con il mondo accademico dell’area finanziaria.


Come è avvenuta l’organizzazione dei termini di svolgimento della competizione? Vi è stata una selezione dei partecipanti? In quanti si sono iscritti? L’iniziativa ha riscosso successo da parte di università, docenti, studenti e banche?

Il campionato è iniziato nel marzo 2010 e terminerà il 30 settembre 2010. La sua durata consente ai partecipanti di poter impostare strategie anche di più ampio respiro e si sposa con le scadenze dell'anno accademico.
La formula proposta ha riscosso un discreto successo negli ambienti universitari, per cui continuiamo a ricevere iscrizioni. Attualmente le squadre iscritte sono 29, provenienti da tutte le aree del paese.
La selezione dei partecipanti delle varie squadre avviene direttamente nelle facoltà, a cura dei docenti.


Avete già avuto feedback dai partecipanti in merito?

Ogni quindici giorni pubblichiamo una “rivista” interamente dedicata alle Universiadi del Trading (tutti i numeri sono disponibili sul sito www.directaworld.it).
La prima pagina è interamente dedicata ai feedback dei partecipanti: intervistiamo i docenti, colgo qui l'occasione per ringraziarli della grande disponibilità, intervistiamo gli studenti, cerchiamo di raccogliere opinioni, motivazioni e curiosità sulla partecipazione al campionato.
Stiamo anche organizzando degli incontri presso le facoltà, dove intervengono dei nostri formatori, ed anche in quel frangente raccogliamo le esperienze dei partecipanti.


Qual è il premio del vincitore? Perché avete optato per questo tipo di ricompensa?

Il premio per la squadra vincitrice è una borsa di studio, ogni componente della squadra riceverà fino a 1.000 euro come contributo per l'iscrizione ad un corso di formazione.
Le squadre competono con denaro reale messo a loro disposizione da Directa; nulla sarà dovuto in caso di perdita, mentre se si otterrà un utile questo rimarrà alla squadra. Questa scelta ci è parsa un modo simpatico - e formativo - di focalizzare l’attenzione sui risultati rimuovendo però il rischio perdita.


All’interno della competizione è prevista l’opportunità di 2 stage per ciascuna università partecipante. Le Universiadi del Trading sono state concepite anche per offrire l’opportunità a studenti meritevoli di entrare in contatto con prestigiose banche ed avere un possibile ingresso nel mondo del lavoro. Qual è stata la reazione delle banche a questa iniziativa?

A questo proposito devo ringraziare quegli istituti di credito con noi convenzionati  che hanno subito creduto nell'iniziativa e che senza il loro fondamentale contributo nell'offrire la possibilità di stage non avremmo potuto realizzare Le Universiadi del Trading così come sono state concepite, cioè una iniziativa che abbia anche lo scopo di mettere in contatto gli studenti con il mondo del lavoro.


Editrice Le Fonti inizierà ad aprile un master in trading online, e molte sono le iniziative formative rivolte a questo ambito della finanza. Quale pensa che sia il livello qualitativo della formazione nel trading online in Italia rispetto al resto d’Europa?

Per quanto possa stupire, ritengo che l’Italia sia il paese d’Europa in cui il Trading online, effettuato dai privati, raggiunge i livelli di maggior sofisticazione e diffusione. Questo è riconducibile, in primo luogo, ai bassi costi di transazione ma anche all'effetto generato dall’entusiasmo per la new economy negli anni 1999-2000.
La formazione si sta adeguando alle richieste degli investitori e gli eventi sul tema  sono sempre più frequenti e di qualità.
È quindi un settore potenzialmente in crescita per i prossimi anni, specie in Italia e in Germania, mentre in altri stati europei il trading on line e la formazione ad esso collegata sono un fenomeno poco diffuso, poiché la tassazione sull'intermediato  - abolita in Francia solo poco tempo fa e ancora attiva in Inghilterra - non ne ha favorito lo sviluppo.

 




            

Per essere sempre aggiornati su interviste e articoli di Motta, Elena iscriviti alla nostra newsletter


Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting