FinanzaeDiritto sui social network
16 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Intervista ad Alfio Bardolla, Master Trainer, Personal & Financial Coach della Alfio Bardolla Training Company

9 Aprile 2010 - Autore: Redazione


Fondatore e Master Trainer della Alfio Bardolla Training Company.
È l’unico financial coach in Italia che guida i propri clienti a pianificare e conseguire obiettivi finanziari ambiziosi, volti a raggiungere la Libertà Finanziaria™.
I suoi corsi verono sulla crescita personale finanziaria, sugli investimenti finanziari, immobiliari e sulla creazione di impresa.
Alfio Bardolla ha applicato personalmente i concetti di gestione del denaro, diventando un investitore nel settore immobiliare e nel trading di opzioni, raggiungendo già a 33 anni l’indipendenza finanziaria, attraverso la creazione di oltre 30 società operanti in svariati settori.
Dopo la laurea in Economia Bancaria, Finanziaria e Assicurativa presso l’Università Cattolica di Milano, ha integrato le proprie conoscenze studiando con i più grandi trainer del mondo, quali Robert Kiyosaki, Brian Tracy, Robert Allen, George Fontanills, Donald Trump, Harv Eker, Jack Canfield, Jay Abraham, Bob Circosta.
Alfio Bardolla si è specializzato in Neuro Linguistic Programming studiando con i massimi esperti di questa disciplina, tra cui Richard Bandler, John Grinder, Anthony Robbins, Robert Dilts, John La Valle, David Gordon.
Personal & Financial Coach, la figura é simile a quella di un allenatore “mentale” che aiuta a dare il massimo di sé per raggiungere i propri obiettivi. È la professione a cui Alfio Bardolla si è dedicato da anni con passione seguendo direttamente e personalmente centinaia di persone, tra cui imprenditori, manager e sportivi.


Oggi incontriamo Alfio Bardolla, Master Trainer & Financial Coach della Alfio Bardolla Training Company. Può illustrarci le attività, la storia e gli obiettivi della sua azienda?

Nel 2005, a seguito di numerosi viaggi negli Stati Uniti, ho deciso di portare in Italia la cultura della finanza personale. Negli Stati Uniti esistono corsi di formazione, centri di studio e persino campus per bambini, dove viene insegnata la gestione del denaro.
In Italia invece, questo tema è assolutamente trascurato. La gestione del denaro, intesa come conoscenza e amministrazione finanziariamente intelligente della propria economia, non veniva insegnata da nessuno. O peggio ancora, veniva insegnata dalla famiglia.
E’ proprio li’ che bisogna intervenire: è poco probabile che la famiglia da cui proveniamo sia ricca, quindi il fatto di mettere in pratica gli stessi metodi di gestione del denaro ci porterà poco lontano.
Dobbiamo capire che, come appunto è d’uso negli Stati Uniti da anni, per imparare a gestire il denaro dobbiamo capire le tecniche usate da una persona “ricca”.
L’obiettivo della Alfio Bardolla Training Company s.r.l. è quindi di formare le persone alla gestione del denaro e sviluppare la cosiddetta Intelligenza Finanziaria.
I nostri relatori sono persone che hanno ottenuto successi finanziari importanti e che sono arrivati alla Libertà Finanziaria. Io stesso, ho fondato oltre 33 società operanti in svariati settori e ho applicato tecniche che mi hanno permesso di ottenere già a 32 anni l’indipendenza finanziaria.
Il nostro motto è “insegniamo solo quello che ci ha dato risultati diretti”.


La vostra offerta formativa si basa sul concetto di Libertà Finanziaria. In cosa consiste nello specifico? A chi si rivolge?

La Libertà Finanziaria parte dal concetto di ricchezza, ma significa molto di più.
Infatti, come facciamo a definire una persona ricca? A quale livello di reddito o di patrimonio possiamo considerarci ricchi?
E’ ricca una persona che guadagna 200.000€ all’anno ma che non mette niente da parte? Dal mio punto di vista, non lo é.
La Libertà Finanziaria è quella condizione economica che permette di avere delle entrate automatiche, cioè delle entrate non direttamente correlate al proprio lavoro, che coprono il proprio stile di vita. La Libertà Finanziaria ha quindi un impatto positivo sulla nostra mente, perché il lavoro diventa un piacere e non più un dovere. Diventiamo liberi di gestire il nostro tempo, senza preoccupazioni finanziarie.
I nostri corsi mirano a trasferire le nostre conoscenze in merito alla creazione di entrate automatiche, in campo immobiliare, finanziario e nel business. 
 

Nell’ambito della cosiddetta formazione “motivazionale” si fatica a vedere e misurare in anticipo un risultato concreto. Che commento può offrire in merito?

Al contrario. Dal mio punto di vista la formazione motivazionale è assolutamente misurabile anche in anticipo. L’unica differenza consiste nella comparabilità dei risultati. Mi spiego: un corso di formazione per diventare promotori finanziari permetterà al partecipante di investire nei mercati finanziari sfruttando conoscenze specifiche. Questo è l’obiettivo del corsista stesso.
I corsi motivazionali invece applicano tecniche condivise ad un obiettivo individuale.
Facciamo un esempio: se mi iscrivo ad un corso per smettere di fumare, il risultato sarà misurabile: dopo x tempo avrò smesso di fumare oppure no?
E’ evidente che chi partecipa ai corsi della Alfio Bardolla Training Company per risolvere una situazione finanziaria insoddisfacente, dovrà innanzitutto lavorare sulla propria forza di volontà. I risultati, superato questo ostacolo, sono tangibili e ce lo dimostrano quotidianamente i messaggi di ringraziamento dei nostri corsisti.


Quanto è importante, in questo periodo di crisi, la formazione per i professionisti?

Negli Stati Uniti si dice “All leaders are readers”. La formazione è assolutamente al centro di tutto, che si tratti di libri, corsi o workshop. Il mondo di oggi cambia troppo in fretta per permettersi di non sapere quali dinamiche sono in atto a livello nazionale e internazionale. Soprattutto per chi lavora in ambito finanziario.


Quali sono, a suo parere, i vantaggi e gli svantaggi del mercato Forex, rispetto ad altri tipi di investimento?

La dimensione e la liquidità sono caratteristiche che rendono il Forex un mercato dalle grandi opportunità. Inoltre puo’ essere estremamente redditizio se si impara ad esercitare la leva finanziaria. Questi stessi elementi però, usati senza la giusta preparazione, possono rivelarsi un rischio per il trader.
Quando fai trading sai che il tuo capitale è la macchina che ti permette di produrre denaro. E’ il denaro a lavorare per te, quindi la prima regola è: non perdere denaro. Valentino Rossi è diventato più volte campione del mondo perché ha imparato ad entrare con sicurezza su tutte le curve; nel trading sapere gestire il rischio è egualmente importante.


Il Forex non è un mercato idoneo per tutti a causa della sua natura di estrema volatilità. In quali rischi si può incorrere e quali strategie occorre mettere in pratica?

Il rischio principale per la volatilità del Forex è quello di essere costantemente in ritardo nell’ingresso a mercato rispetto alla tendenza. Questo porta ad avere stop loss sempre più distanti dall’ingresso e un oversize delle posizioni. La conseguenza di questa incauta gestione, è spesso una perdita che ha conseguenze che si ripercuotono sul trader anche a livello psicologico.


La frase “trend is your friend” in ambito Forex è sempre valida? Cosa ne pensa?

Si, assolutamente. Data la volatilità del Forex e l’utilizzo della leva, l’elemento fondamentale è l’analisi della tendenza al fine di determinare il corretto timing d’ingresso. Molti neofiti incappano nell’errore di entrare a trend già avviato, il che richiede una propensione al rischio più elevata.
Saper aspettare e fondere un’analisi grafica di lungo periodo ad una di breve sono gli elementi chiave per il successo.


 




            

Per essere sempre aggiornati su interviste e articoli di Bardolla, Alfio iscriviti alla nostra newsletter


Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting