cfsrating 2018
FinanzaeDiritto sui social network
22 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Intervista a Monsignor. Mauro Inzoli, Presidente Fondazione Banco Alimentare Onlus

25 Settembre 2009 - Autore: Redazione


Mauro Inzoli, sacerdote, è nato nel 1950 a Crema, si è laureato in filosofia all'Università Cattolica del S. Cuore e licenziato in teologia all’Università Lateranense. Parroco della SS. Trinità a Crema, è presidente della Associazione Fraternità, che accoglie minori, e rettore della Fondazione scolastica Canossa di Lodi. È presidente della Fondazione Banco Alimentare onlus, fondazione ispirata alle food banks statunitensi e collegata alle più di 150 food banks europee raccolte nella Feba (Fédération Européenne des Banques Alimentaires) e creata nel 1989 in Italia da Don Luigi Giussani e Danilo Fossati.

Lei è Presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus. Ci può illustrare nello specifico gli obiettivi e la filosofia di tale rete di organizzazioni?

L’esperienza che, in questi anni, si è talmente ampliata, da diffondersi su tutto il territorio nazionale, ha una fondamentale preoccupazione: recuperare tutte le eccedenze della produzione, commercializzazione, grande distribuzione e grande ristorazione, a livello alimentare, e metterle a disposizione degli enti caritativi ed assistenziali. Si tratta di una realtà, sviluppatasi in questi anni, “mettendo le radici” su un terreno di uomini e donne, che, di fronte al bisogno altrui, non hanno potuto restare indifferenti; ma hanno ritrovato una modalità espressiva della loro natura e del loro cuore, immedesimandosi nell’indigenza e cercando di offrire una risposta, la più concreta e adeguata possibile.
Essendo nata dall’idea di un grande imprenditore del comparto agroalimentare, il bisogno a cui, tale realtà ha iniziato a rispondere, è stato quello degli alimenti. Con particolare riguardo a tutte quelle famiglie che, facevano fatica a reperire le risorse, per poter mettere in tavola per sé e per i propri figli, ciò di cui, normalmente, ogni famiglia desidera disporre. Il recupero di tutte le eccedenze, avviene nei seguenti termini: vi sono strutture logistiche di accoglienza di prodotti alimentari che, sia le industrie, sia la grande distribuzione, producono e, che, la Fondazione Banco Alimentare provvede a recuperare. Essi devono risultare pienamente commestibili, integri e in linea con il termine di scadenza previsto per legge; diversamente, non potrebbero essere messi a disposizione dei più poveri. Occorre sottolineare che, tale organizzazione, trova compimento, grazie alla disponibilità di circa un migliaio di persone, che, quotidianamente, offrono il loro lavoro gratuito, perché, le finalità dei fondatori, possano davvero realizzarsi.

A seguito del grave terremoto in Abruzzo, la Rete Banco Alimentare ha attivato immediati canali di sostegno alle popolazioni colpite. In che modo si è sviluppata l’iniziativa e come sta procedendo?

Il giorno stesso in cui è accaduto il drammatico evento del terremoto, attraverso la nostra rete e, soprattutto, attraverso il Banco Alimentare d’Abruzzo, con sede a Pescara, abbiamo iniziato a far confluire le derrate alimentari, in collaborazione con la Protezione Civile.
In tale occasione, devo proprio riconoscere che, vuoi per una maggiore capacità organizzativa della Protezione Civile, vuoi per una reciproca stima e un riconoscimento della, ormai, capillare presenza del Banco, la partecipazione è stata molto attiva. Abbiamo potuto constatare due elementi: primo, l’immediata risposta all’evento, secondo, un reale riconoscimento, da parte delle istituzioni, regionali e nazionali, del lavoro e una coralità d’intenti, che ha permesso di valorizzare al massimo, tutto quanto recuperato. La nostra gratitudine è rivolta alle aziende che hanno prontamente risposto all’appello e alle persone, che hanno contribuito mediante donazioni.
 

...
Continua nul supplemento n.5 - 2009 della rivista Family Office
http://www.finanzaediritto.it/prodotti/abbonamento-family-office-2009-italia-211.html

 




            

Per essere sempre aggiornati su interviste e articoli di Inzoli, Mauro iscriviti alla nostra newsletter


Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting