xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
19 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Intervista a Federico Filippo Oriana, Presidente di ASPESI

9 Novembre 2010 - Autore: Redazione


Genovese, 56 anni, sposato con due figlie, figlio di un Ammiraglio di Squadra poi eletto Senatore, si laurea in Giurisprudenza a Genova (110, lode e dignità di stampa), vince nel 1975 una borsa di studio Fulbright e viene ammesso come Fulbright Fellow all’Università di Chicago dove consegue il Master in “law and economics” con tre Premi Nobel dell’Economia tra i suoi professori (Milton Friedman, George Stigler, Ronald Coase). Tornato in Italia, entra in Confindustria con i Giovani Industriali della Liguria e, poi, con il Presidente dell’Associazione Industriali di Genova come assistente per le strategie e gli studi. Nel 1977, a 25 anni, viene nominato Segretario Generale di Confindustria Liguria. Fino al 1983 è un esponente del movimento di rinnovamento della rappresentanza imprenditoriale guidato da Piero Pozzoli. Nell’ottobre 1983 – a 31 anni- diventa Presidente della Finanziaria regionale ligure per lo sviluppo economico. Nell’1984 partecipa alla costituzione di una importante società immobiliare a Genova, la Cifin, società della quale diviene il primo Presidente e uno dei soci. Nel 1988 lascia Genova diventando prima Amministratore Delegato della Bosco di Terni, azienda a partecipazione statale operante nell’impiantistica petrolchimica, poi Direttore Centrale Rapporti Internazionali dell’Efim a Roma, attività che lo porta a seguire, in particolare, la trasformazione dei paesi dell’Est europeo dopo la caduta dei regimi comunisti. Ritornato al nord, cede nel 1993 la partecipazione di famiglia nella Cifin per promuovere la nascita di una nuova società, la Federcasa, finalizzata al trading e allo sviluppo immobiliare, in particolare nel settore residenziale. Dal 1993 opera principalmente a Milano e il Gruppo Federcasa esegue da allora oltre 30 operazioni immobiliari, grandi, medie e piccole a Milano, Torino, Roma e Cannes. Nel 2000 viene creata la Federimmobili per operazioni e investimenti diversificati e il Gruppo Federimmobili-Federcasa –composto attualmente da 4 società- è oggi tra i più importanti del segmento residenziale. Vice-presidente dell’ASPESI - l’Associazione Nazionale delle Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare- dal 2000 e “braccio destro” dell’allora Presidente Sestilio Paletti, ha curato la riforma dello Statuto dell’Associazione. Dal 2006 è il suo successore. Nei primi tre anni di presidenza ha promosso con successo la novità del FIRE – Forum Interassociativo Real Estate, rappresentativo dell’intero settore a livello nazionale, di cui è stato nominato all’unanimità Coordinatore. Nel periodo della sua Presidenza l’Aspesi si porta da circa 100 a oltre 150 Soci e diviene sempre di più il punto di riferimento del mondo immobiliare milanese e lombardo con convegni, seminari formativi, informativa tecnica e di mercato ai Soci, rapporti con le Istituzioni nazionali, regionali e comunali. Recentemente è stato creato il Centro Studi Immobiliari che ha presentato la sua prima ricerca all’EIRE 2009.


Oggi incontriamo Filippo Federico Oriana, Presidente nazionale di ASPESI. Ci può illustrare la storia e le finalità della sua Associazione?

L’ASPESI, Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare, rappresenta dal 1993 verso opinione pubblica e istituzioni la committenza nella filiera delle attività immobiliari. Fornisce ai suoi oltre 150 soci servizi tecnici e informativi, tra cui la Rassegna Stampa quotidiana delle notizie immobiliari e circolari tecnico-giuridiche, oltre ad organizzare incontri pubblici e seminari formativi con stakeholders esterni e tecnici del settore. Tra le attività dell’Associazione sono di particolare rilievo consulte e commissioni formate da associati ed esperti che elaborano proposte rivolte alle istituzioni e al mercato sulle problematiche tecniche e giuridiche – in particolare urbanistiche e fiscali - di maggiore attualità. Un tradizionale e riconosciuto punto di forza dell’Aspesi è la capacità di aggregare operatori e professionisti dell’immobiliare, sia per dibattere i temi di rilievo del settore, sia a fini di conoscenza reciproca tra i Soci finalizzata agli affari. Con questa sua attività l’Aspesi è divenuta a Milano il centro propulsivo e il punto di riferimento dell’intero mondo immobiliare. In sintesi, le finalità dell’Aspesi sono rappresentare e servire il mondo immobiliare.


Il recente processo di coordinamento di ASPESI con le altre Associazioni nazionali dei diversi segmenti del settore immobiliare - costruttivo ha portato alla creazione del F.I.R.E – Forum Interassociativo Real Estate. Di cosa si tratta nello specifico e cosa si prefigge?

Il F.I.R.E. è stato storicamente il primo caso in assoluto in Italia di coordinamento dell’intero settore immobiliare. Pur essendo orgoglioso di averlo promosso e di esserne il Coordinatore operativo, ho, tuttavia, rilevato che il FIRE presenta il limite di non poter assumere posizioni di sintesi a maggioranza non avendo una cornice giuridica vera e propria e, quindi, una “governance”. Insieme al Prof. Tamburini, Presidente di Assoimmobiliare, abbiamo quindi promosso una evoluzione significativa del FIRE: FEDERIMMOBILIARE che proprio in questi giorni viene costituita presso la sede dell’Ordine dei Notai di Milano con atto a rogito del suo Presidente Dr. De Stefano. Federimmobiliare vuole divenire l’organo di coordinamento dell’intero segmento dell’industria immobiliare in un confronto stretto con le altre due organizzazioni nazionali che tradizionalmente servono il settore in senso più ampio: ANCE e CONFEDILIZIA.
 

Continua nella Guida Real Estate 2010  http://www.finanzaediritto.it/prodotti/guida-al-real-estate-2010-309.html

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting