ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
22 Maggio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Indice SP 500 a 2.000 punti: è prematuro parlarne ora? - di Corrado M. Cantore, Managing Director di TK Trading Knowledge

18 Novembre 2013 - Autore: Redazione


A partire da Giugno del 2012, il mercato azionario americano si presenta ben inserito in una fase di crescita moto decisa e molto regolare che ha visto negli ultimi 17 mesi un apprezzamento complessivo, misurato dall'indice SP 500 del 40% e in questa sua fase di ordinata crescita il mercato azionario americano ha superato al rialzo i massimi registrati nel 2000 e nel 2007.

 

L’Indice SP 500 si trova in una posizione che possiamo definire “inesplorata”, in quanto posta ben oltre i massimi assoluti di sempre e nella quale sta avanzando al rialzo senza tuttavia creare situazioni di particolari tensione comunemente conosciute come “situazione di ipercomprato” che, come, tali potrebbero favorire un importante e incipiente storno.

 

In base ad una articolata disamina del mercato azionario americano che si presenta in questo lavoro, emergono elevate probabilità che il movimento positivo in atto possa proseguire per altri cinque-sei mesi portandosi sul finire della primo trimestre 2014 sul livelli posti un 11-12% sopra quelli attuali sia per quanto riguarda l'indice SP 500 sia per quanto riguarda l'indice Dow Jones i quali potrebbero raggiungere per quella data, ma forse anche prima i rispettivi livelli di 2.000 e di 18.000 punti.

 

 

La articolata riflessione si sviluppa sui seguenti temi:

 

Premessa e conclusione

1) Situazione e prospettive di breve termine del mercato azionario americano

2) Percezione del livello di possibile ipercomprato del mercato azionario americano

3) Iniziali differenze morfologiche tra fase 2003-2007 e 2009 - oggi

4) Individuazione di obiettivi di prezzo in base a Onde impulsive di Fibonacci

5) Verifica della sostenibilità di un obiettivo posto a 2.000 punti dell’Indice SP 500

6) Conteggio dei livelli di resistenza per i prossimi mesi in direzione di un obiettivo a 2.000 punti dell’Indice SP 500

7) Livelli di resistenza per i prossimi mesi in base a indicazione di Analisi Chartistica non Lineare

8) Livelli di supporto per i prossimi mesi in base a indicazione dell’indice Dow Jones

9) Declinazione delle previsioni da Indice SP 500 a Indice M.S.C.I.

10) Proiezione per le prossime settimane dei valori numerici delle resistenze su Nyse e dei supporti su Dow Jones

11) Importanza del contributo atteso dal Mercato giapponese a supporto di questa attesa per il mercato americano

 

 L'articolo continua qui

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento













Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades