bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
20 Settembre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Indice flessibilità lavoro - Rif. Biagi

1 Gennaio 2007 - Autore: Redazione

a cura di www.finanzaediritto.it

Dopo la riforma Biagi ed i recenti cambiamenti nella normativa giuslavoristica proponiamo un indice di bilancio afferente specificamente l’area gestionale dei contratti di lavoro. Tale indicatore che chiameremo indice flessibilità lavoro assume rilevanza soprattutto nei confronti di aziende che producano o erogano prodotti/servizi labour intensive.
A tal fine si disaggregano i dati dei costi del lavoro/consulenza in due classi. Da un lato si inseriscono i costi per lavoro a tempo indeterminato caratterizzati da una percentuale più alta di oneri previdenziali e da elementi qualitativi come difficoltà nel licenziamento o nel cambiamento di mansioni e altri vincoli normativi.
Nell’altra classe si conteggiano i costi per contratti che non prevedono tali rigidità come i contratti con consulenti esterni, free lance, o anche i particolari contratti più flessibili offerti dalla nuova normativa: lavori a progetto, etc

(continua)
Articolo estratto dalla newsletter n.10 del 2005, supplemento di Basilea 2, anno II (2005)
http://www.finanzaediritto.it/shop.php?idcat=2




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento






cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting