FinanzaeDiritto sui social network
25 Marzo 2017  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  area utenti  |  registrati

            




IL MANCATO ADEGUAMENTO DELLE TARIFFE FORENSI

3 Aprile 2011 - Autore: Studio Legale Santini


Si parla con insistenza di tariffe forensi; la dissertazione assume quasi i toni di uno scontro generazionale (la vecchia guardia arroccata su impostazioni conservatrici e protezionistiche; le nuove leve, orientate verso una totale liberalizzazione, finalizzata a rendere più agevole l’entrata nel modo delle professioni, da parte di chi, giovane e senza un “cognome” noto,...

Contenuto non visibile


Per leggere l'intero articolo devi essere un utente registrato.
Clicca qui per registrarti gratis adesso. oppure compila il form qui sotto per loggarti

Login









            

Altri articoli scritti da Studio Legale Santini

Ultimi commenti degli utenti

Concordo sulla constatazione della grave inadempienza dell'adeguamento delle tariffe, ma non posso prescindere dalla considerazione che l'eliminazione della inderogabilit? dei minimi tariffari supera qualsiasi adeguamento tariffario. In buona sostanza la garanzia dei minimi inderogabili era l'equivalente che garantisca attraverso l'art.36 della Costituzione un retribuzione decorosa del lavoro forense. L?eliminazione della inderogabilit? dei minimi espone la classe forense che opera nel settore civile ed amministrativo a subire quotidianamente vere e proprie estorsioni e ricatti da parte di chi rappresenta i poteri forti, costrigendo l'intera categoria a lavorare spesso con espressa rinuncia anche ai minimi degli onorari ed al rimborso delle spese generali. Non si tratta di liberalizzazione alla "Bersani",ma di un vero e proprio attacco alla sopravvivenza della stessa avvocatura!

3 Aprile 2011 ore 21:44:56 - Alfredo Lonoce







Powered by Share Trading
Everlasting