bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
15 Novembre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




I PAESI DELL’EURO E IL LAVORO - BREVE ANALISI DEL MERCATO DEL LAVORO

25 Luglio 2011 - Autore: Redazione


Un’analisi del mercato del lavoro nei Paesi dell'Euro evidenzia una diminuzione del tasso medio di disoccupazione di 0,1 punti percentuali fino a raggiungere il 9,4%. Nonostante una debole ripresa dell'attività economica non si è registrato alcun mutamento di dettaglio. Tuttavia l'Estonia e la Lettonia hanno mostrato innegabili progressi.
La Germania mostra un decremento dei senza lavoro di 500 mila unità nel corso di un anno, segue quindi l'Italia (-165 mila), la Francia (-100 mila), la Svezia (-80 mila) e la Polonia (-62 mila).
La penisola iberica con una percentuale del 20,7 detiene il primato del tasso di disoccupazione più elevato tra tutti i paesi membri.
La Grecia ha registrano un aumento su base annuale di 200 mila persone.
Il tasso medio di disoccupazione giovanile nei Paesi dell'Euro registra una diminuzione del 20,3%, il che corrisponde a quasi 93 mila persone in meno senza un impiego, fino alla fascia d'età dei 25 anni. Si va da un minimo presente in Germania 7,9% fino ad un massimo di 44,4%  in Spagna.
Per quanto riguarda il divario di genere, gli uomini hanno beneficiato maggiormente degli effetti prodotti dalla ripresa, la quota di disoccupati maschi è diminuita di 671 mila unità, mentre quella registrata dalle donne solo di 31 mila unità.

Tutti gli approfondimenti tematici sul lavoro e pensioni
Per approfondimenti e per scaricare gratis le nostre guide e newsletter di settore: www.finanzaediritto.it/registration.php

La redazione
wwww.finanzaediritto.it





            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento








cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting