ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
25 Maggio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Green, il progetto di Unicredit e iShares per il private banking

7 Maggio 2012 - Autore: Redazione


Il debito sovrano e la crisi che affligge il Paese hanno portato alla ricerca di una regolazione degli investimenti.

Sebbene non esistano più investimenti privi di rischi, sono nate forme di investimento più evolute che possano combinare rendimento e controllo del rischio.

Proprio per questo Unicredit Private Banking e iShares hanno dato vita a  Green, un progetto che partirà il 10 maggio e consentirà di creare una gestione di portafogli a garanzia individuale con caratteristiche innovative.

Il risk free ormai non esiste più e tra gli effetti della crisi c’è proprio quello di ridurre la propensione al rischio.

“La situazione dei mercati finanziari” – afferma Andrea Lacalamita, Global Marketing di Unicredit – “ha impattato sulla clientela private. È cresciuta la richiesta di semplicità e trasparenza nelle soluzioni di investimento. Il cliente oggi domanda come prima cosa di conoscere il rischio per il suo capitale. Solo dopo si interessa al rendimento”.

Green garantisce un nuovo modo di fare banca, puntando su trasparenza, protezione e semplicità, poiché senza queste tre caratteristiche il cliente non può essere soddisfatto.

L’investitore, grazie a Green, con il supporto del suo private banker sceglie la porzione di capitale da garantire in base alle proprie esigenze In seguito il team di specialisti di Unicredit stabilisce la definizione di portafoglio tra una linea conservativa e una attiva e utilizzando per gli investimenti gli ETF di iShares.

“Dal loro lancio negli anni 90, gli ETF” – dichiara Emanuele Bellingeri, Responsabile per l’Italia di iShares – “hanno continuato a registrare una crescita costante e sana. Vista la varietà e l’ampiezza delle esposizioni accessibili tramite questi strumenti anche nel segmento obbligazionario, è ora possibile costruire portafogli bilanciati interamente di ETF, con diversi profili di rischio, al fine di sfruttare un’ampia gamma di fonti diversificate di rendimento”.

L’innovazione assoluta del progetto Green è che la garanzia è sempre attiva e calcolata sul massimo di gestione ed è possibile creare un approccio ad hoc per ogni singolo investitore.

 

Sara Tamburini

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento













Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades