FinanzaeDiritto sui social network
29 Marzo 2017  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  area utenti  |  registrati

            




Finanziaria 2010. Le novità sulla manovra finanziaria 2010

18 Dicembre 2009 - Autore: Redazione


<p>Approvata alla Camera con 307 voti e con 267 contrari.</p> <p>Marted&igrave; il voto finale al Senato. Risorse pari a 9,2 miliardi di euro coperte&nbsp;dal gettito dello&nbsp;scudo fiscale e dal tfr non optato.</p> <p>Secondo Bersani (PD) il testo &egrave; stato inferiore alle reali esigenze del paese. Per Bonaiuti l'Italia si sta riprendendo...

Contenuto non visibile


Per leggere l'intero articolo devi essere un utente registrato.
Clicca qui per registrarti gratis adesso. oppure compila il form qui sotto per loggarti

Login









            

Ultimi commenti degli utenti

Faremo la stessa fine della Grecia è sono ottimista!!!

25 Maggio 2010 ore 22:12:53 - Rosario

e una vergogna che gli invalidi civile devono vivere con 256 euro al mese.e loro prendono stipendi e pensioni di oro.questa e l'italia.

26 Maggio 2010 ore 13:20:56 - nicola

i politici si tagliano gli stipendi per la quota eccedente gli 80.000 euro, ne dichiarano 81.000 e pagheranno meno di un operaio...... brutti bastardi maggioranza e opposizione

26 Maggio 2010 ore 14:01:53 - roberto orrù

Parlando di Enti a cui tagliare i fondi, appare palese l'errore di definire il CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali), Società Consortile per Azioni, un ente. Ed appare palesemente ingiustificato inserirlo in una lista di 72 enti/associazioni in cui compaiono: - Associazione nazionale veterani e reduci garibaldini - Federazione italiana volontari della libertà - Allegorein e tanti altri che di strategico non hanno nulla.

26 Maggio 2010 ore 17:16:19 - Gennaro Russo

devono ridurre ii numero dei deputati abbassare lo stipendio ai magistrati prendono circa 17.000 al mese più i benefit togliere il finanziamento ai partiti togliere la sovvenzione ai giornali e tantissime altre cose son veramente arrabiato alberto

26 Maggio 2010 ore 17:46:35 - alberto piani

berlusconi finalmente ha detto che siamo in crisi,ma vorrei essere spiegato da lui che significa che, io pensionato e lui arcimiliardario,stiamo nella stessa barca

26 Maggio 2010 ore 20:42:23 - vittorio

forse ci salviamo con una rivoluzione... questa volta contro questa specie di "democrazia"!!!

26 Maggio 2010 ore 23:03:10 - myrko

Il centro aerospaziale non è finito per errore nella lista. Il problema invece è che a furia di fare progetti spaziali (?) inutili (vedi l'ultimo di un mese fà), qualcuno prima o poi (10 anni di soldi buttati) se ne accorge e questo è il risultato. Ed i responsabili pagheranno di persona !!!!

26 Maggio 2010 ore 23:11:28 - Piero

Chissa' se ora scendiamo in piazza un po' piu' incazzati e ci ribelliamo a questa banda di politici infami io sono stufo di essere trattato come un suddito e sono schifato di essere italiano.

28 Maggio 2010 ore 06:32:42 - enrico

Vorrei sapere perchè le finanziarie colpiscono sempre i lavoratori dipendenti. Forse non avete il coraggio di colpire gli evasori fiscali e chi ha più soldi. io penso chè prima ò poi ci sarà protesta di massa.

28 Maggio 2010 ore 11:58:06 - giuseppe sibilio

Ma com'è che tutti ci lamentiamo e poi sto governo seguita a prendere i voti? Evidentemente più della maggioranza glieli da. La maggior parte degli italiani, sono contenti di stare cosi. Mah....

28 Maggio 2010 ore 13:42:10 - mario rossi

Se con il nuovo decreto sulle pensioni ci aumeteranno di un anno l'uscita, allora la mia domanda è "Cosa ne vogliamo fare dei dipendenti della regione Sicilia che vanno in pensione con i 20 anni?" La mia risposta: "Armiamoci e partiamo"

28 Maggio 2010 ore 15:49:25 - Giovanna

Errare è umano ma perseverare... il CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali) mercoledì è stato inserito, nella laista di circa 70 enti inutili a cui tagliare i finanziamenti, un chiaro errore di cui sorridere, ma nel decreto approvato ieri (venerdi 28) la lista di 70 ha superato i 200, alcuni enti chiaramente NON inutili sono stati rimossi, tra cui l'ente parco nazionale delle 5 terre, ma il CIRA è ancora in lista!! Possibile che noi si sia veramente inutili? I colleghi tedeschi olandesi ed inglesi della agenzia spaziale europea, con cui ero giovedi ad ispezionare una capsula spaziale per metà fatta dal CIRA non la pensano esattamente così.

29 Maggio 2010 ore 10:36:48 - Roberto Gardi

PDL e PD = nessuna differenza. Una cosa gli italiani non hanno ancora capito: questi signori li meritiamo, perchè siamo noi che li mandiamo a "governare". La verità è che non mi sono mai sentito rappresentare da chi fa gli interessi propri a discapito della povera gente. Italiani, svegliatevi e abbiate il coraggio di affrontare con le docute maniere questi politici nemici del senso della moralità.

29 Maggio 2010 ore 22:26:05 - Diritti Doveri

ho 58 anni con 39 anni di attivita' e da 3 sto rincorrendo la meritata pensione che puntualmente mi viene rinviata di anno in anno.Quando vedo tanta gente che piu' giovane di me da parecchi anni godono di una pensione statale con cifre da capogiro mi viene un po' di rabbia. Vergognatevi!!!!!

30 Maggio 2010 ore 10:18:07 - gipsi

La vicenda CIRA è paradossale. Qualcuno (forse nel ministero di Calderoli) l'ha fatto entrare nella lista di enti inadempienti (almeno non ha osato scrivere inutile)... solo che non c'era nessun adempimento mancato. Ora è nella lista, nessuno andrà mai a chiedersi come ci è entrato... Non è che scopriamo che ci sono affari di qualcuno con la cravatta verde in giuoco? Tra l'altro è anche sfuggito (ottone incrinato e Co., andate a studiare!) che non si tratta di un ente come gli altri per i quali è previsto l'assorbimento dei dipendenti in altre istituzioni. Sono pure superficiali...

30 Maggio 2010 ore 11:29:49 - Cervello che vorrebbe non fuggire

ai politici ké superano 90 , 120 euro l'anno non il 10% ma il 70% in meno.vedremo saranno capace di vivere.

30 Maggio 2010 ore 13:09:24 - vincenzo pantaleo

La sinistra con la bufera finanziaria all'orizzonte ha perso due anni interessandosi solo di gai e matrimoni misti,la destra (TREMONTI) non ha il coraggio di affondare il coltello e allora siccome le regioni.province e comuni non taglieranno le spese inutili perchè formano il loro sistema per avere voti cercheranno altri soldi ai cittadini e aumenteranno tutte le imposte per mantenere lo spreco attuale. Abolire le province,ridurre drasticamente gli enti inutili,ridurre i parlamentare,adeguare la loro andata in pensione come quella dei lavoratori,togliere i rimborsi elettorali,togliere i contributi ai sindacati e ai giornali,ridurre drasticamente lo stipendio ai giudici,ai parlamentari e ai manager publici,abolire le macchine blu,abolire gli ordini degli ingegneri,avvocati etcc. Allora potevano anche chiederci qualche sacrificio ma non si può continuare ad avere tanto sperpero e chiedere a chi prende poco più di mille euro al mese di fare sacrifici. Oramai la casta si è chiusa a riccio per autoproteggersi in parlamento c'è gente da 50 anni è uno schifo spero solo che i nostri figli abbiano la forza di distruggerli prima che lorosi mangino l'ITALIA.

31 Maggio 2010 ore 07:20:48 - Mario Aliberti

nel mese di settembre 2010 avrò raggiunto i 40 anni di contribuzione, ma la finestra mi si apriva al primo gennaio 2011, lavorando così 3 mesi in più e adesso? dovrò lavorare altri mesi per questo governo che pensa solo alle leggi per salvaguardare un solo italiano facendole passare per leggi che interessano tutti gli italiani,prendi le intercettazioni ,abbiano il coraggio di dire a quali categorie di italiani interasse bloccarle cioè a politici e imprenditori corrotti,agli evasori ai mafiosi,camorristi ecc.ecc. a chi vive onestamente del proprio misero stipendio o pensione di essere eventualmente intercettato non interessa niente,quando non sanno che dire si scusano dicendo che è l'europa che chiede i sacrifici , ma l'europa dice anche che abbiamo gli stipendi e le pensioni più basse e il fisco e i compensi dei politici più alti ma loro per queste dichiarazioni non hanno orecchie ascoltano ciò che fa più loro comodo,perchè non alzare la tassazione sulle rendite finanziarie?perchè metteva le mani nelle sue tasche e in quelle di gente come lui meglio metterle nelle tasche della povera gente.Fanno schifo.Rivoluzione si ma come fecero in Francia nel 1769 con le ghigliottine nelle piazze almeno saremo sicuri che non tornerebbero più.Povera Italia e poveri italiani.

31 Maggio 2010 ore 09:31:51 - italiano spennato

E dagli con gli invalidi, ogni governo che si presenta, è sempre il solito ritornello, caccia agli invalidi; ma perchè non controllano anche gente che è 20 anni che sono invalidi e non sono mai stati chiamati a controllo? Perchè interi paesi sono abitati solo da invalidi? Adesso per ottenere un misero beneficio economico bisogna essere con un piede nella bara. Che schifo.E loro si tagliano il 10% del loro ricchissimo stipendio, bell'esempio. Che schifo

31 Maggio 2010 ore 11:52:28 - Pensionato invalido

Noi italiani solo questo sappiamo fare... chiacchierare sempre e solo chiacchierare... se veramente fossimo così in crisi ora saremmo in piazza a protestare contro questa dittatura.

31 Maggio 2010 ore 15:10:55 - chiacchiera chiacchiera

che vergogna dopo 30 anni che lavoro prendo 1000,00 euri al mese, quando andrò in pensione andrò col sistema misto prendendo il 74% di quello che mi spetta e adesso che la mia azienda si dice privata vuoi vedere che ora e statale (poste italiane)qui ci vorrebbe qualcuno che fa politica davvero non questi quattro barboni sono anni che non voto più leviamogli il potere a casa in mutande che cavolo ne sanno cosa si deve fare per tirare avanti una famiglia un calcio al culo e via a sudare a lavorare nei campi

31 Maggio 2010 ore 18:04:17 - ed io pago

E' vero, non ci resta la rivoluzione; d'altronde è legittima difesa; difesa della democrazia. Fate attenzione, il 10% è il taglio sulle spese della politica non sugli stipendi dei politici che forse saranno toccati: Sapete che l'addizionale irpef regionale colpisce l'intero ammontare e non i singoli scaglioni? Es. se uno guadagna ? 29.001,00 avendo un reddito superiore ai 29.000? (in pratica nell'es. 1 cent) l'aliquota superiore si applica non sulla differenza dei 29.000? ma su tutti i 29.000?, per cui chi ha dichiarato un reddito per es. di 28.000? alla fine avrà più soldi di chi ha dichiarato 29.001? ( aliquota 0,8 sino a 29.000? e 1,4 su tutta la somma se si eccede un reddito di 29.000? imponibili( non netti).Che ladri e delinquenti.

1 Giugno 2010 ore 00:29:06 - pako caio

SPERAVO CHE L'ON. FINI AVESSE POTUTO,IN QUALCHE MODO ED IN CONSEDERAZIONE DELLA SUA ELEVATA ESPERIENZA POLITICA,INTERROMPERE QUESTO SCIAME DI SCORRETTEZZA E DI SOPPRUSI NEI CONFRONTI DEI CITTADINI ITALIANI-DISTINTI SALUTI-

1 Giugno 2010 ore 12:50:29 - VITTIGLIO ANTONIO

RIVOLUZIONE E BASTA !!!!!!!!!!!!!!!

1 Giugno 2010 ore 14:22:32 - PA

Il buon esempio è la storia passata, chi doveva governare in una repubblica (romana o greca)non godeva della carica vitanaturaldurante, anzi il tempo era giusto quello necessario del buon governo, non di tutta la vita a fare il politico. Bisogna diminuire i parlamentari (qui sembra un posto fisso, quando oggi è tutto determinato) ed i vari accessori, vari enti doppioni (provincia) o enti assurdi ed inutili. Una delle tante risorse del nostro paese è la CULTURA che é abbandonata a se stessa. Da cittadino, dico basta con questi politici incapaci ed indeterminati. Purtroppo sono loro che governano, ed un'altra rivoluzione francese non è più possibile. E' necessario che i politici attuali abbiamo un pò di buon senso e si rendano conto che siamo alla fine.

1 Giugno 2010 ore 17:06:52 - Cancellieri Dott. Giuseppe

e' una vergogns che ogni italiano che lavora vada in pensione con regole diverse tutti e dico tutti dovrebbero meritarsi la pensione dopo lo stesso periodo lavorativo

1 Giugno 2010 ore 17:59:54 - vannini valter

Leggendo i commenti di tutti, ho avuto prova del malcontento generale, ma in fondo mi chiedo:Come mai il popolo Italiano dai post tempi dei romani, non vale una cicca?Di cosa ha paura l'Italiano a scendere in piazza,(con civiltà), per far si che si possano cambiare le cose? Perchè gli altri popoli sono sempre coesi? (vedi Francia e in ultimo Grecia), vi siete resi conto che in grecia appena la C.E. ha visto quello che accadeva come sono subito intervenuti, evitando che la protesta si potesse allargare a macchia d'olio nelle altre Nazioni.Siamo noi Italiani un popolo di corrotti, appena qualcuno ci offrirebbe un irrisorio vantaggio personale e limitato anche ad una sola giornata, nessuno rinuncia e si fa comprare.Stiamo in una fase di restrizione a voi tutti dico, rinunciate ad eventuali corruzioni per far si che taceste, fate uscire in voi la dignità, così sarà l'unico modo per poter fronteggiare questa maledetta POVERTA' per noi piccoli.

2 Giugno 2010 ore 12:35:12 - Marco Russo

e la sanatoria dei contributi previdenziale dovessere sparita non capisco.anno fatto lo scudo per la gente ricca e per gli evasori e lindulto*

2 Giugno 2010 ore 17:58:38 - pino da cagliari

Condivido in pieno quanto afferma Vannini Valter, con una lieve precisazione: sarei la prima a scendere in piazza anche per intere giornate. Peccato, però, che siamo stati messi in condizione di non poterci concedere neanche il lusso del diritto allo sciopero. Chi ha i centesimi contati non potrà scioperare neanche per una sola giornata perché quei soldi gli servono per arrivare alla fine del mese, se tutto andrà bene. Proporrei di presentarci tutti a lavoro ed incrociare le braccia finché ce ne sarà bisogno.

3 Giugno 2010 ore 17:36:57 - Agnese Flavi

possibile che a pagarne le spese siano sempre gli invalidi civili? Cosa pensano di fare,portando l'invalidità all'85%,forse per risanare il debito pubblico bastano quei museri 250 euro.Una persona invalida all'75% ha gia' difficolta' a deambulare se poi aumentiamo la percentuale quella stessa persona avrà ancora più difficoltà sia fisica che economica perchè conil 75% NESSUNO TI FA LAVORARE FIGURIAMOCI CON L'855.perchè non vi attaccate ai vostri stipendi,cari onorevoli?

3 Giugno 2010 ore 18:23:54 - anna basville

che fine ha fatto lo spiriti del '68,siamo davvero rassegnati a farci governare da queta banda di ladri? Sveglia Italia un minimo di dignita e di speranza nel futuro

14 Luglio 2010 ore 17:56:35 - lucio

basterebbe fare una legge secondo la quale chi va al governo e al parlamento ,cioè tutti i nostri politici, non deve percepire stipendi ma un premio a fine mandato se ha lavorato bene,seriamente ;sono convinta che nessuno di questi pagliacci approfittatori si presenterebbe.BASTA CON TUTTI QUESTI PRIVILEGI MENTRE GLI ITALIANI FANNO I VERI SACRIFICI

15 Luglio 2010 ore 08:02:26 - francesca scrivo







Powered by Share Trading
Everlasting