bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
24 Settembre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Eurozona, inflazione invariata all'1,9% a maggio

15 Giugno 2018 - Autore: Redazione


L'inflazione annuale nell'Area Euro è salita all'1,9% a maggio. Il tasso coincide con la stima preliminare e con il dato precedente. Questo è il tasso di inflazione più alto dall'aprile del 2017, principalmente a causa di un aumento dei prezzi del petrolio. Il maggior contributo al tasso di inflazione è venuto dai servizi (+ 0,72%), seguito dall'energia (+0,58%), cibo, alcol e tabacco (+0,50%) e beni industriali non energetici (+0,08%) . I prezzi dell'energia (6,1% rispetto al 2,6% di aprile) hanno registrato il maggiore aumento, seguito da cibo, alcol e tabacco (2,5% rispetto al 2,4%), servizi (1,6% rispetto all'1%) e beni non energetici industriali ( 0,3%, lo stesso di aprile).

Tra le maggiori economie dell'eurozona, il tasso annuo più elevato è stato registrato in Francia (2,3%), Germania (2,2%), Spagna (2,1%) e Italia (1%). L'inflazione core annuale, che esclude i prezzi volatili di energia, cibo, alcol e tabacco e alla quale la BCE guarda nelle sue decisioni politiche, è stata confermata all'1,1% a maggio, superiore a uno 0,8% rivisto verso l'alto in aprile. Era il tasso di inflazione core più basso da settembre 2017.

Guardando i dati storici, negli ultimi 5 anni il valore massimo annuale dell’inflazione dell’eurozona del 2% è stato raggiunto a marzo del 2017, invece il minimo di -0,6% risale a febbraio del 2015. Su base mensile, il massimo del 1,2% è stato toccato ad aprile del 2016, invece il minimo di -1,6 risale a febbraio del 2015.

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento




Tag

finanza 




cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting