CREDEM, L'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI HA APPROVATO IL BILANCIO 2011: DIVIDENDO 0,10 EURO

30 Aprile 2012 - Autore: Redazione


 In sede ordinaria l’Assemblea ha:

-  approvato il bilancio dell’esercizio 2011 con utile a 96,6 milioni di euro (+23,8% a/a);
-  confermato il dividendo di 0,10 euro per azione;
-  nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione di Credem per gli esercizi 2012 – 2013 - 2014;
-  approvato la relazione annuale sulla politica di remunerazione del Gruppo e il piano di compensi basati su azioni per il personale più rilevante con relativa autorizzazione all’acquisto di azioni proprie.
 
In sede straordinaria l’Assemblea ha modificato lo statuto sociale per quanto concerne
le modifiche normative introdotte dalla legge del 12 luglio 2011 n.120 cosiddetta
legge sulle “quote rosa”.
Il Consiglio di Amministrazione ha confermato presidente Giorgio Ferrari e nominato
Ignazio Maramotti e Lucio Zanon di Valgiurata, vice presidenti.
Sono stati inoltre nominati i vice direttori generali Angelo Campani e Nazzareno
Gregori. Angelo Campani, per diversi anni responsabile del personale del Gruppo, da
maggio scorso è il responsabile della business unit commerciale di Credem. Nazzareno
Gregori, contestualmente alla nomina di vice direttore generale, assumerà il
coordinamento delle strutture di controllo rischi, affari generali, logistica, operations
ed IT e lascerà la responsabilità del servizio auditing.
L’Assemblea degli Azionisti di Credem, presieduta da Giorgio Ferrari, ha approvato oggi in
sede ordinaria il bilancio dell’esercizio 2011 confermando la distribuzione di un dividendo di
0,10 euro per azione, invariato rispetto al 2010. La cedola sarà messa in pagamento a partire dal 17 maggio 2012 con stacco 14 maggio 2012; il monte dividendi complessivo ammonta a 33,2 milioni di euro.
Il Gruppo Credem ha chiuso il 2011 con un utile netto consolidato in crescita del 23,8% a/a a 96,6 milioni di euro (78 milioni di euro a fine 2010). Il Gruppo nel corso del 2011 ha
confermato il supporto al tessuto economico con un incremento dei prestiti del 5,9% a/a a
19.995 milioni di euro, mantenendo elevata la qualità degli impieghi, con costo del
credito(1) a 0,26% e rettifiche nette su crediti in calo del 16,3% e la solidità patrimoniale,
con un core Tier 1(2) a 8,7%.
L’Assemblea ha inoltre nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione determinando il numero dei componenti a 11. Gli amministratori per gli esercizi 2012 – 2013 – 2014, proposti dalla lista di maggioranza di Credemholding, sono: Romano Alfieri, Enrico Corradi, Guido Corradi, Giorgio Ferrari, Giorgia Fontanesi, Ignazio Maramotti, Ugo Medici, Benedetto Renda, Paola Schwizer, Giovanni Viani e Lucio Zanon di Valgiurata. Gli amministratori Vincenzo Calandra Buonaura e Luigi Maramotti hanno lasciato, rispettivamente in data 13 aprile e 26 aprile 2012, le cariche ricoperte per ottemperare al disposto dell’art. 36 del D.L. 6 dicembre 2011, convertito nella Legge n. 214 del 22 dicembre 2011, che vieta “ai titolari di cariche negli organi gestionali, di sorveglianza e di controllo e ai funzionari di vertice di imprese o gruppi di imprese operanti nei mercati del credito, assicurativi e finanziari di assumere o esercitare analoghe cariche in imprese o gruppi di imprese concorrenti”.
Sempre in sede ordinaria, l’Assemblea ha approvato la politica di remunerazione di gruppo,
attuata nel 2011 e quella proposta per il 2012, che definisce i principi e le caratteristiche dei
programmi di remunerazione a favore dei membri del Consiglio di Amministrazione, dei
dipendenti e dei collaboratori della banca nonché, in ottica di maggior trasparenza, anche degli esponenti e dipendenti delle società del Gruppo Credito Emiliano – Credem.
Sono stati inoltre approvati i piani di compensi basati su azioni rivolti al personale più rilevante del Gruppo Credem e il conseguente acquisto di azioni proprie a servizio dei piani medesimi, i cui dettagli sono stati oggetto di comunicazione, in data 16 marzo 2012, in occasione dell’approvazione del bilancio 2011 del Gruppo Credem e sono consultabili sul sito www.credem.it.
Infine l’Assemblea degli azionisti, in sede straordinaria, ha approvato alcune modifiche
statutarie, tra cui quelle relative alla cosiddetta legge sulle “quote rosa”, a seguito della
normativa del 12 luglio 2011 n.120.
Il Consiglio di Amministrazione di Credem, riunitosi al termine dell’assemblea, ha confermato
presidente Giorgio Ferrari e nominato Ignazio Maramotti e Lucio Zanon di Valgiurata,
vice presidenti.
Il Consiglio di Amministrazione ha altresì accertato sulla scorta della documentazione
presentata la sussistenza dei requisiti di indipendenza, ai sensi dell’art. 148 comma 3 del TUF e dell’art. 3 del Codice di Autodisciplina, in capo agli amministratori Ugo Medici, Paola Schwizer e Giovanni Viani.



            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento













Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades