Stocks it
FinanzaeDiritto sui social network
23 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Brunetta sulla detassione del 10% e partecipazione agli utili da parte dei lavoratori

1 Settembre 2009 - Autore: Redazione
Per la partecipazione dei lavoratori agli utili delle imprese "la detassazione del 10%, già prevista per i contratti aziendali può essere una base di partenza". Questa l'indicazione che arriva dal ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, che in un colloquio con il Sole24Ore spiega come "quelle aziende che si riorganizzano in termini partecipativi devono poter fruire per la componente legata al profit sharing di un incentivo fiscale". Per Brunetta sono da escludere interventi diretti del governo su questo tema, ma il testo da cui partire è quello del senatore Pietro Ichino, un testo bipartisan, che nasce dalla rielaborazione di varie proposte di maggioranza e opposizione: "si tratta - osserva il ministro - di una chiara iniziativa bipartisan, che richiede un'attenta riflessione". Secondo Brunetta questo tipo di rapporto di lavoro con la partecipazione agli utili di impresa rappresenta "il cambio di un paradigma, è il superamento del modello dell'800 e del '900". "Occorre cambiare paradigma - dice - salario variabile e passaggio dall'occupazione variabile alla piena occupazione". Infine quanto al rinnovo dei contratti pubblici, per il ministro "bisogna rivedere l'Ipca (l'indice dei prezzi al consumo armonizzato a livello europeo, ndr). Alla luce degli andamenti attuali occorrerà fare una riflessione". Nessun rinvio però per i rinnovi: "i patti - afferma il ministro - vanno rispettati".



            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting