xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
19 Marzo 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Borsa Italiana chiusura al rialzo

4 Marzo 2019 - Autore: Redazione


 

Seduta positiva a Piazza Affari. Il principale indice della Borsa di Milano scambia a 20.718 con una variazione del +0,11%.

 

Alle 9:04 ha toccato il livello massimo 20.857. Alle 11:21 il titolo ha toccato il minimo 20.633.

 

Il benchmark è sostenuto dalle aspettative riguardanti l'esito positivo dell'accordo commerciale Usa Cina. Secondo fonti di stampa, la conclusione del round di negoziazione dovrebbe arrivare entro fine mese.

 

Le piazze finanziarie orientali hanno chiuso in positivo e Wall Street è positiva.

 

 

 

Analisi Grafica

 

Il trend rialzista del Ftse Mib partito la metà del mese di febbraio non si è interrotto. Nelle settimane passate l’indice aveva abbandonato il canale laterale (19.700 - 18.400) che conteneva le quotazioni dalla metà del mese di ottobre.

 

Nel corso della seduta di venerdì il benchmark ha toccato ì i massimi dell'anno a 20.835. Il prossimo target rialzista è collocato a 21.000.

 

 

 

Listino

 

I titoli migliori del Ftse Mib sono Amplifon +4,40; Saipem +2,50; Finecobank +1,81%

 

 

 

Amplifon: il titolo sale in attesa della presentazione delle trimestrale. La società pubblicherà la trimestrale, domani 5 marzo. Sul medio periodo il titolo ha disegnato uno swing rialzista. Il successivo ostacolo all'ascesa delle quotazioni è collocato a 18 euro. Al di sotto di 16 euro il quadro rialzista è deteriorato.

 

 

 

Saipem: Non ci sono particolari notizie che giustificano il movimento al rialzo del titolo. Nella seduta di venerdì era sceso per via di un'inchiesta giudiziaria che contestava alla società il reato di aggiotaggio.

 

 

 

Finecobank: Non ci sono particolari notizie che giustificano il movimento al rialzo del titolo.

 

 

 

 

 

Ribassi

 

I titoli peggiori sono Brembo -4,05%; Terna -1,47%; Leonardo -1,27%

 

Brembo: Il mercato è rimasto deluso dalla pubblicazione della trimestrale pubblicata oggi.

 

Il fatturato è risultato in crescita del 7,2% a 2,64 miliardi, l'utile netto è risultato in calo del 9,5% a 238,3 milioni, rispetto all'anno precedente.

 

Terna: Il titolo non è riuscito a superare settimana scorsa i 5 euro e cosi sono partite oggi alcune prese di beneficio.

 

Leonardo: Il titolo risente della debolezza del comparto energetico.

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento









cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades