bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
16 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Accordo INPS - SIAE contro il lavoro nero

11 Febbraio 2010 - Autore: Dott. LUCIANO CHIARI - Commercialista

 

www.studiochiari.com

 

Accordo Inps-Siae

contro il lavoro nero

 

 

L’INPS ha stipulato un accordo con la Siae per effettuare controlli specifici per far emergere il lavoro nero in bar, pub, locali ed esercizi commerciali.

La convenzione sottoscritta dall’Istituto rientra tra le nuove strategie adottate per gli accertamenti ispettivi volti a far emergere situazioni di lavoro irregolari.

 

 

            ACCORDO INPS - SIAE

 

L’INPS ha deciso di migliorare le proprie strategie per la lotta al lavoro nero con l’obiettivo per il 2010 di far emergere 110mila lavoratori irregolari e di accertare contributi evasi da lavoro nero o sommerso.

 

Tra queste strategie rientra la convenzione stipulata dall’INPS con la Siae che prevede, proprio grazie alle strutture della Siae, di effettuare controlli presso strutture come bar, pub, esercizi commerciali, locali in cui si organizzano spettacoli e forme di intrattenimento che impiegano lavoratori assicurati, o assicurabili, con l'Inps.

 

I controlli verranno effettuati specialmente nei giorni festivi e in orari serali e notturni, periodi durante i quali √® pi√Ļ difficile per gli operati INPS effettuare controlli.

 

 

 

CONTROLLI

 

 

Accordo

INPS SIAE

 

bar,

pub,

esercizi commerciali, locali in cui si organizzano spettacoli e forme di intrattenimento

Giorni festivi

Orari serali

Orari notturni

 

 

            Le altre STRATEGIE INPS

 

L‚ÄôINPS, inoltre, continuando un‚Äôattivit√† ispettiva orientata al contrasto delle irregolarit√† sostanziali del rapporto di lavoro, in un‚Äôottica di qualit√† dei risultati conseguiti pi√Ļ che di quantit√†, ha definito anche le linee guida dell‚Äôattivit√† di vigilanza 2010 (INPS ‚Äď Messaggio 05 febbraio 2010, n. 3892).

 

Nell’ambito della programmazione dell’attività di vigilanza si è individuato un primo campione di aziende da sottoporre ad accertamento ispettivo.

 

Il criterio utilizzato per l’estrazione del campione è stato elaborato secondo un primo modello statistico che assume come base di riferimento l’archivio VG00 - New. Attraverso questo sistema sono state individuate specifiche tipologie di aziende appartenenti a settori merceologici che sotto il profilo statistico, nonché da un punto di vista storico, hanno prodotto buoni risultati in termini di efficacia dell’accertamento.

 

Ogni singola ispezione sarà mirata alla verifica globale della posizione contributiva del soggetto accertato nel tentativo di contrastare e reprimere qualsiasi fenomeno legato all’irregolarità del lavoro.

In particolare in questa prima fase si sono individuate due macro azioni:

            azioni di mantenimento

            nuove azioni.

 

Inizialmente, le azioni di mantenimento, in continuità con l’anno precedente, saranno concentrate nelle aree delle Cooperative di Servizi.

 

Strategia INPS

Settori di intervento

AZIONI GI√Ā AVVIATE

 

Cooperative di servizi

 

 

Per le nuove azioni sono state considerate, invece, sia le aziende con i maggiori risultati conseguiti in termini di coefficiente di accertato e lavoro nero, sia quei settori in cui l‚Äôazione ispettiva √® apparsa pi√Ļ debole.

 

I settori selezionati in fase di analisi delle nuove azioni sono:

 

Strategia INPS

 

Settori di intervento

NUOVE AZIONI

 

Produzione e lavorazione metalli;

Trasporto;

Smaltimento rifiuti;

Servizi alle imprese;

 




            

Altri articoli scritti da Dott. LUCIANO CHIARI - Commercialista

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento






cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting