bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
24 Maggio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




ZENIT SGR: IL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA GUARDA AL SETTORE AUTO

11 Novembre 2015 - Autore: Redazione


Zenit SGR si conferma tra gli attori più dinamici e attivi dell'effervescente mercato dei minibond, sottoscrivendo in qualità di Lead Investor la maggioranza del prestito obbligazionario emesso da Gino S.p.A., uno dei principali dealer di autoveicoli a livello nazionale con sede principale a Cuneo.
Zenit SGR ha, infatti, sottoscritto una quota pari a 1,7 milioni di euro del prestito obbligazionario Gino S.p.A 2015/2020, senior unsecured da 3 milioni, con cedola annua del 5%, durata 5 anni e rimborso amortizing.
L'investimento è stato effettuato per 1,5 milioni dal fondo Progetto Minibond Italia e il rimanente dai fondi Zenit Obbligazionario e Zenit Breve Termine.
Gino S.p.A. distribuisce, oggi, tredici Brand Premium (Mercedes Benz, BMW, Volvo, Smart, Lancia, Alfa Romeo, Jeep, Toyota, Abarth, Mini, AMG, John Coopers Works e, di recente, Lotus) ed è uno dei più grandi concessionari italiani, leader nella distribuzione del marchio Mercedes Benz in Piemonte e in Liguria. Le risorse raccolte grazie all’emissione del minibond serviranno a finanziare lo sviluppo e la crescita dell'attività attraverso l’acquisizione di ulteriori Brand Premium ed il rafforzamento della presenza online.

“Siamo molto soddisfatti di aver sottoscritto questa emissione - afferma Marco Rosati, Amministratore Delegato di Zenit SGR -. Il nostro obiettivo è di investire al meglio i patrimoni dei nostri investitori a livello globale e quando riusciamo a farlo coniugando la possibilità di finanziare l'economia reale del territorio, creando ricchezza, crescita e posti di lavoro, siamo doppiamente soddisfatti. Questo ulteriore investimento e i nostri consolidati rapporti con primarie istituzioni finanziarie e professionisti del cuneese dimostrano la costante attenzione di Zenit SGR nel realizzare il circolo virtuoso che ci siamo prefissi”.
“Questa nuova operazione conferma il nostro impegno costante nell’individuare emissioni di minibond interessanti, emessi da Società leader nel settore di riferimento alla ricerca di opportunità di crescita e di sviluppo - afferma Giovanni Scrofani, responsabile del fondo Progetto Minibond Italia - e testimonia la nostra determinazione nel sostenere lo sviluppo delle aziende italiane. Il settore auto in Italia inoltre, dopo 7 anni di crisi drammatica, ha ripreso a crescere in termini di volumi, fatturato e margini ed offre quindi una eccellente opportunità di investimento per i prossimi anni."
Tra i sottoscrittori del prestito obbligazionario di Gino S.p.A., oltre ai fondi gestiti da Zenit SGR, spicca la Banca di Cherasco.
 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento













Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades