xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
20 Maggio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




"MINI BOND"

13 Agosto 2012 - Autore: vincenzo sorrentino


 

Con la conversione in Legge del Decreto Sviluppo per le società non emittenti strumenti finanziari quotati su mercati regolamentati e diverse da banche e microimprese, possono emettere obbligazioni e cambiali finanziarie “MINI BOND
L’emissione è subordinata ad alcune condizioni:
  • Deve essere assistita da uno sponsor (banche, imprese di investimento, Sgr, società di gestione armonizzate, Sicav, intermediari finanziari, banche autorizzate all’esercizio dei servizi d’investimento;
  • Ultimo bilancio della società emittente deve essere assoggettato a revisione contabile da parte di un revisore legale o di una società di revisione legale.
  • I titoli devono essere collocati esclusivamente presso investitori qualificati.
 
Le cambiali finanziarie dovranno avere una scadenza non inferiore ad un mese e non superiore a 18 mesi dalla data di emissione. Un’impresa non potrà avere cambiali finanziarie in circolazione per un ammontare superiore al totale dell’attivo corrente rilevabile dall’ultimo bilancio approvato.



            

Altri articoli scritti da vincenzo sorrentino

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento













Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades